Le diete di primati

Le diete di primati


I primati sono tra i più interessanti di tutti gli animali a causa della loro intelligenza, stile di vita unico e somiglianze per gli esseri umani. Tutti gli aspetti di primati sono stati studiati molto da vicino nel corso degli anni, tra cui il loro habitat, abitudini di accoppiamento, i metodi di comunicazione e le loro diete. Le diete di primati condividono molte somiglianze tra le varie specie, nonché somiglianze alla dieta umana.

babbuini

Secondo il National Geographic, originaria dell'Africa e Arabia, ci sono cinque specie di babbuini, che sono tutti onnivori. La loro dieta è stata costituita dalla possibilità e scelgono di mangiare tutto ciò che è intorno tra cui frutta, radici, semi, erbe, roditori, uccelli, pecore e antilopi. Essi sono noti per amare le colture e sono diventati un onere per gli agricoltori africani i cui raccolti distruggono.

Scimpanzé

National Geographic riporta che gli scimpanzé sono nativi in ​​Africa e preferiscono vivere in grandi gruppi sociali. Condivisione di oltre il 98 per cento dei geni con gli esseri umani, gli scimpanzé sono animali molto intelligenti che utilizzano alcuni molto umano, come le tecniche di raccolta e mangiare il loro cibo. Sussistente su una dieta di frutta, piante, uova, insetti e centinaia di altri alimenti, scimpanzé utilizzeranno rocce per aprire le noci, le foglie per assorbire l'acqua per bere e bastoni per scavare insetti dai nidi o tronchi all'interno.

Orangutan

Secondo il National Geographic, oranghi sono nativi di Sud-Est asiatico e trascorrono la maggior parte della loro vita sugli alberi, utilizzando le loro insolitamente lunghe braccia di oscillare da un ramo all'altro. Come gli altri primati, oranghi sono parenti stretti di esseri umani e sono animali intelligenti e pieni di risorse. Oranghi sono onnivori e preferiscono una dieta di frutta e foglie raccolti dagli alberi in cui vivono, e insetti di tanto in tanto, corteccia e carne.

gorilla

National Geographic afferma che i gorilla sono nativi di molti paesi in Africa, tra cui Camerun, Congo, Gabon e Angola, preferendo vivere in grandi gruppi fino a 30, guidati da un maschio più vecchio e costituito da più maschi più giovani, femmine e prole. Anche mangiare è considerata un'attività di gruppo; spesso portato dal maschio dominante, gli animali onnivori preferiscono una dieta vegetariana a base di frutta, cortecce, radici e sedano selvatico.


articoli Correlati