Differenza tra il vino a base di succo e vino fatto di uve fresche

Differenza tra il vino a base di succo e vino fatto di uve fresche


Se state pensando di fare il vostro primo vino, si sarà probabilmente pensando il modo più semplice per produrre il primo lotto. Ci sono due opzioni principali: fare vino con uve fresche o utilizzando succo d'uva. Ci sono diversi vantaggi e svantaggi tra i due.

Descrizione

Il succo concentrato per fare il vino viene conservato con il biossido di zolfo e poi pastorizzato per dargli una lunga durata. Spesso contiene tutti gli zuccheri, elementi acidi e tannici necessari per fare il vino, quindi non è necessario aggiungere questi ingredienti durante il processo di vinificazione. Quando fare il vino con uve fresche, zucchero e compresse Campden, contenenti zolfo, devono essere aggiunti separatamente.

Facilità d'uso

Per il vinificatore casa, è più facile da usare succo invece di uve fresche, in quanto elimina le fasi di schiacciamento delle uve e aggiungendo zucchero e tannini, oltre ad avere per monitorare il sapore. Il vino deve ancora essere fermentato con lievito di birra, ma con succo invece di uva avrà meno tempo.

Qualità

La qualità dei concentrati di succo è generalmente buona. I produttori di solito fondono varietà diverse per evitare differenze di qualità. Nonostante questo, le migliori uve di qualità non sono di solito usati per fare succhi concentrati, quindi non c'è un limite a quanto bene possono essere. I vini possono essere fatti con uve bassa e di alta qualità, tuttavia vini prodotti con quest'ultimo sarà molto costoso.

uva Seasons

Fare il vino dal succo ha il vantaggio di rendere uve a disposizione dei produttori di vino tutto l'anno, quindi non hanno bisogno di seguire la stagionalità delle uve. Alcuni produttori vendono anche succhi di frutta congelati per la vinificazione, estendendo la loro durata. Queste varietà richiedono circa tre giorni di tempo per scongelare prima dell'uso.


articoli Correlati